Eventi e Svago

Ultraeia et suseia

“Più in alto e in più la c’è Santiago” questo è lo storico saluto tra i pellegrini del Cammino di Santiago che si incontrano sulla strada per raggiungere la tomba dell’apostolo Giacomo il Maggiore. Questo cammino è lungo 800 km e dura circa un mese ed i pellegrini hanno intrapreso questo percorso fin dal Medioevo.

Ci sono molteplici ragioni che motivano un persona ad intraprendere questo cammino, tante ragioni quante le persone che lo compiono ogni anno. Possono essere motivi spirituali, di avventura, turismo differente, sfida personale. E’ possibile percorrerlo a piedi, bicicletta o cavallo. La segnaletica è molto efficiente, i paesaggi sono completamente differenti tra di loro: collina, montagna, prati, coste.

DSC_0247

 

Oltre ad immergervi nella natura questo cammino vi permetterà di entrare a stretto contratto con la cultura spagnola tra folklore e gastronomia, soggiornando nei vari albuergue gestiti da famiglie locali.

Per molte persone c’è una forte componente mistica che spinge ad intraprendere il cammino, ovvero il conoscere meglio se stessi, ottenere le risposte alle proprie domane. Non è solo un viaggio attraverso la Spagna ma un viaggio attraverso se stessi.

Ci sono differenti percorsi che portano a Santiago de Compostela, partendo da Nord sono

  • Cammino Inglese: 155 km, 6 tappe tra cui Betanzos, Coruña
  • Cammino del Nord: 815 km. 32 tappe tra cui San Sebastian, Bilbao, albero di Gernika e le rovine romane di Gijón
  • Cammino primitivo: 268km, 10 tappe tra cui ponte medievale a Melide, ponte Cesures
  • Cammino francese: 775 km, 31 tappe tra cui il monastero Suso, Burgos
  • Via della Plata: 705 km, 13 tappe tra cui Siviglia, Meridica, Salamanca
  • Cammino Portoghese: 119 km, 10 tappe tra cui le acque termali di Caldas de Reis

 

247164_1994889908376_3726011_n

 

Per quanto riguarda il baglio vi diamo adesso qualche consiglio. Prima di tutto dove comprare uno zaino anatomico, esso non deve pesare più del 10% del vostro peso corporeo in modo tale da non affaticarvi troppo durante il cammino. Cercate di ridurre al più possibile cosa portarvi ma assolutamente non dimenticatevi: codice fiscale, carta d’identità, credenziali del pellegrino, bastone e la conchiglia, borraccia, impermeabile, ciabatte, scarpe da trekking, corda e molletta per stendere, crema solare, costume, sapone e un kit da pronto soccorso.

Per quanto riguarda i pellegrini circa il 55% sono uomini mentre il 45% donne. L’ 87% percorre il cammino a piedi, 12% in bici, 0.4% cavallo e 0.3% in sedia a rotelle. La maggior parte delle persone che intraprendono il cammino sono spagnole (circa il 49%).

249652_1994915229009_3671720_n

 

Qualsiasi sia la motivazioni che possa spingervi ad intraprendere il cammino, al termine sarà sicuramente un’esperienza gratificante che vi avara’ lasciato molto più di quanto possiate immaginare!

 

 

 

 

Tags: ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*