Paesi Baschi – Cantabria – Asturie: la costa nord della Spagna

1
219

Se non avete mai viaggiato per la costa nord spagnola, è arrivato il momento di farlo: si tratta di un luogo imperdibile, che offre un paesaggio mozzafiato da contemplare in tutta la sua poesia.

Se avete abbastanza tempo a disposizione il miglior modo per visitare l’intera costa è noleggiare un’auto e partire dai Paesi Baschi, per attraversare la Cantabria, terminando il viaggio nelle Asturie.

 

Prima tappa: San Sebastian

La prima città da visitare è sicuramente San Sebastian, nei Paesi Baschi, la cui spiaggia de La Concha è stata classificata tra i dodici tesori di Spagna, oltre ad essere considerata la più bella spiaggia dello stato. La Parte Vieja, la città vecchia, merita di essere vista, con le sue stradine e vicoletti a ridosso del porto, che portano a degustare gli ottimi Pinchos (tapas in basco). Infine il Monte Urgull (123 m), che si affaccia sulla spiaggia de La Concha, ospita in cima il Castillo de la Mota e il Cimiterio de los Ingleses.

 

Seconda tappa: Bilbao (San Sebastian – Bilbao 101km)

Proseguendo per l’itinerario ci si imbatte in Bilbao, altra città basca. Sicuramente da visitare sono il Guggenheim Museum e il Bilbao Fine Arts Museum. Il primo, facente parte della fondazione Solomon R. Guggenheim, offre un continuo succedersi di diverse esposizioni prevalentemente di arte contemporanea del XX secolo; il secondo , meno frequentato, all’interno del Doña Caslida Iturrizar Park, ospita arte di ogni epoca. Sono una peculiarità i dipinti di paesaggi locali. Infine una passeggiata per il Casco Viejo, la città vecchia, vale la pena di essere fatta.

Guggenheim_museum_Bilbao

Terza tappa: Santander (Bilbao – Santander 102km)

Si arriva poi a Santander, in Cantabria. I luoghi di interesse sono sicuramente la Magdalena Peninsula, non distante dalla baia di Santander. Oltre alle due magnifiche spiagge, la penisola offre il Palacio de la Magdalena; un grande zoo in cui vi sono grandi vasche naturali tra le rocce e tre galeoni del marinaio della Cantabria Vital Alson Ramirez. Inoltre da non perdere il Museo Maritimo del Cantabrico, a tre piani, con terrazza ristorante e un’arena per gli spettacoli a cielo aperto. Al suo interno si trovano una sezione con grandi vasche con le specie marine tipiche della zona, una parte dedicata alla storia navale, infine un reparto che ospita vari studi su ogni essere marino. Il prezzo è di €4-5.

 

Ultima tappa: Oviedo (Santander – Oviedo 193km)

Infine si arriva a Oviedo, nelle Asturie. In questa splendida città è obbligatorio fare un’escursione sul Monte Naranco, sulla sommità del quale si erge la celebre chiesa di età preromanica di Santa Maria del Naranco, che offre una splendida veduta della città. Anche la Catedral de San Salvador de Oviedo costituisce un rinomato luogo di interesse. In particolare il chiostro e l’interno sono interessanti da visitare.

20060630-Oviedo_Santa_Maria_del_Naranco

 

 

 

Ilaria Galli

1 commento

  1. Posti molto belli ,sono d’accordo con tutto ,solo un difetto nei paesi Baschi e in Cantabria (parte est ) fate attenzione al grandissimo e spropositato razzismo.Se avete intenzioni di andare in vacanza ,visitate Oviedo … gente molto accogliente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui