Assistenza sanitaria per italiani in Spagna: ecco cosa fare!

0
3825

Attraverso le Convenzioni Internazionali, i cittadini italiani non residenti in Spagna in possesso di regolare documento di assistenza sanitaria (mod. E111 oppure Tessera Sanitaria Europea rilasciati dalle ASL delle località italiane di residenza), possono usufruire di cure ambulatoriali, ricoveri ospedalieri ed assistenza farmaceutica.

Il sistema di finanziamento previsto dalla normativa europea stabilisce che, per ricevere gratuitamente cure mediche in Spagna, è necessario che il connazionale presenti alle strutture sanitarie spagnola una “documentazione” attestante il suo diritto di ricevere le stesse prestazioni in Italia.

Se l’utente é un connazionale residente in Italia, ossia iscritto alla Anagrafe della Popolazione Residente, per fruire dei servizi sanitari spagnoli, presenterá la Tessera Sanitaria nel nuovo formato T.E.A.M. card (Tessera Europa di Assistenza Medica rilasciata dalla Provincia di appartenenza) che accredita il diritto di ricevere un’ assistenza sanitaria gratuita per quelle cure mediche considerate “necessarie”. Anteriormente al 2004 l’assistenza gratuita era garantita solo per le cure urgenti.

Se l’utente é invece un pensionato italiano trasferitosi in forma stabile in Spagna, presenterá il modello 121 (rilasciato dall’INPS,se cittadino pensionato del settore privatoo all’INPDAP, se cittadino pensionato del settore pubblico e poi presentato all’Azienda Sanitaria, per la vidimazione di competenza) potendo richiedere ed ottenere un` assistenza gratuita, completa e temporalmente indeterminata; estendendosi la stessa anche ai suoi familiari.
Se infine trattasi di un lavoratore distaccato in Spagna ed occupato in Italia disporrá del modello E106 che garantisce il diritto di ricevere un’assistenza completa ma temporalmente limitata, sebbene estendibile ai familiari.

Alla vista della documentazione presentata il servizio sanitario spagnolo fornisce le cure mediche “sostituendosi” alla sanitá italiana alle condizioni indicate da quest’ultima.

Diverso é il caso degli italiani residenti in Spagna, iscritti cioé all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, AIRE. Gli italiani, cittadini comunitari, che risiedono permanentemente in territorio spagnolo hanno gli stessi diritti degli spagnoli in tema di assistenza sanitaria. L’art. 1.2 della Legge 4/1986 de 25 Ley General de Sanidad, garantisce il diritto alla salute e all’attenzione medica a tutti gli spagnoli e a tutti gli stranieri che abbiano stabilito la propria residenza nel territorio spagnolo.

Gli italiani residenti all’estero pertanto devono soddisfare i medesimi requisiti degli spagnoli per fruire di una completa assistenza sanitaria: aver versato o versare i corrispondenti contributi previsti dal sistema della Seguridad Social, o essere beneficiario ( familiari ed assimilati) di un contribuente. Tuttavia l’art. 12 della Legge Organica 4/2000 Ley sobre derechos y libertades de los extranjeros en España garantisce a tutti (anche ai cd. irregolari) le cure mediche urgenti rese necessarie da incidente o grave malattia, nonché l’assistenza medica alla gravidanza, puerpere o partorienti.

Cristiano Prudente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui