Come fare per trasferirsi in Spagna: info e consigli utili

0
233
Come fare per trasferirsi in Spagna: info e consigli utili - Siviglia

Cambiare la propria vita trasferendosi in un’altra città è facile ed emozionante.. se sai come farlo! Ecco le informazioni necessarie per chi vuole sapere come fare per trasferirsi in Spagna.

La chiave sta nell’organizzare con calma questo grande cambiamento. Le cose ben riuscite richiedono tempo e, in una fase così delicata della vostra vita, ci vuole un piano.

Come fare per trasferirsi in Spagna: avere almeno un livello base di conoscenza della lingua locale

Prima di tutto, è impensabile trasferirsi all’estero senza conoscere almeno le basi della lingua inglese e, in questo caso, anche spagnola, in quanto lingua locale.

Fare un breve corso pre partenza, anche online, può rivelarsi un’ottima scelta! Avere una buona conoscenza, seppur base, della lingua locale vi permetterà di vivere l’inzio di questa vostra nuova avventura più facilmente, ed in maniera più tranquilla.

La comunicazione, infatti, non sarà quindi un grosso problema da affrontare il prima possibile!

Come fare per trasferirsi in Spagna: info e consigli utili - Valencia

Informarsi sulla documentazione necessaria pre partenza: il NIE

Un punto fondamentale e dato spesso per scontato è la documentazione: per trovare lavoro, casa o usufruire del sistema sanitario è necessario possedere il codice fiscale spagnolo, altrimenti scordatevi ogni tipo di contratto regolare.

Questo codice fiscale si chiama NIE ed è importantissimo, perfino per usufruire della biblioteca comunale o per fare la tessera del supermercato.

Il “problema” nell’ottenimento di questo sono le tempistiche: una volta sul sito (digitando: cita previa NIE + nome città) noterete che gli appuntamenti possono essere dati anche a distanza di 2 mesi se in alta stagione.

Proprio per questo motivo, richiedere l’appuntamento per il NIE è in assoluto la prima cosa da fare prima di organizzare la partenza.

Prima di presentarsi all’appuntamento è necessario stampare una serie di documenti da compilare di cui potrete chiedere anche telefonando al Consolato Italiano, se sarete già in Spagna.

Altro aspetto burocratico da tenere in conto: la Seguridad Social

Altra parte burocratica riguarda la Seguridad Social, ossia il nostro INPS.

Come funziona? Una volta trovato lavoro dovete richiedere un appuntamento per ottenere questo servizio presso uno dei tanti uffici presenti che se ne occupano.

Dovrete semplicemente portare il NIE, il vostro passaporto e il precontratto di lavoro.

Come fare per trasferirsi in Spagna: info e consigli utili - Barcellona

Conto bancario in Spagna: perchè è importante aprirlo subito e come fare

Importantissimo è anche aprire un conto bancario, perché i datori di lavoro necessitano di un IBAN spagnolo per la retribuzione dei salari.

Avere una carta di qualsiasi banca spagnola permette di non sprecare soldi in commissioni varie, specie durante un prelievo bancario; per questo motivo è consigliatissimo avere con sé dei contanti nel primo periodo del vostro trasferimento.

Scheda SIM spagnola: perchè prenderla appena arrivati

Altra cosa da fare immediatamente è comprare una scheda SIM spagnola, perché, per questioni di comodità, il datore di lavoro o anche il proprietario di casa farà fatica ad accettare numeri stranieri ai quali potervi contattare.

Trovare un alloggio: cominciare le ricerche pre-partenza

Ultima ma non meno importante è la questione casa.

Io consiglio, come primo appoggio, l’ostello. E’ la migliore opzione perché economico e permette di conoscere moltissima gente mentre si possono visitare le varie stanze prima di decidere dove trasferirsi.

Si può comunque iniziare a cercare casa prima della partenza ma con molta attenzione: a meno che non sia gente di fiducia o agenzie conosciute (come EazyCity ad esempio), non bisogna firmare nessun tipo di contratto.

Infatti, si potrebbe trattare di proprietari ed agenzie fasulli. Le case potrebbero quindi essere completamente differenti da quelle mostrate in fotografia.

All’estero fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio! E’ bene organizzare già dall’Italia una serie di appuntamenti in modo da velocizzare i tempi.

Non dimenticatevi di aggiungervi ai vari gruppi su Facebook di italiani expats in quella città: sono utilissimi perchè ci si può scambiare consigli, trovare offerte di case vantaggiose o comunque fare nuove conoscenze.

Facile, no? Buona avventura!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui