Mercato spagnolo: luoghi tipici che raccontano la storia di un paese

0
84
Mercato spagnolo: luoghi tipici che raccontano la storia di un paese - Mercado Central Valencia

Cosa sarebbe la Spagna senza i suoi mercati colorati e pieni di energia? Il mercato è il luogo dove si svolgevano e si svolgono ancora adesso le principali attività commerciali della città. Essendo dunque il fulcro della principale attività umana, il mercato ci mostra le caratteristiche della cultura di ogni paese, dalla cucina all’abbigliamento. Per questo motivo in quest’articolo voglio soffermarmi sul tipico mercato spagnolo, prendendo ad esempio il paradiso culinario che è il Mercado Central di Valencia, città nella quale vivo. Se vi può interessare, continuate a leggere!

Mercato spagnolo: il Mercado Central di Valencia

Valencia è caratterizzata da uno dei mercati più belli e tradizionali della Penisola Iberica: il Mercado Central.

Si tratta di un edificio i cui i lavori terminarono nel 1928, e che venne ristrutturato in uno stile modernista tipicamente valenciano.

Ma è addentrandoci in questo mercato che capiamo perché questo edificio è meta di numerosi turisti: difatti, ogni dettaglio architettonico lo fa sembrare un’opera d’arte più che un mercato.

La sua luminosità, la cupola centrale e le sue numerose vetrate sono tutti elementi che lasciano a bocca aperta. Da non sottovalutare sono anche le sue dimensioni (8000 metri quadrati!), tanto che ci si stupisce dell’ampiezza una volta entrati.

Mercato spagnolo: luoghi tipici che raccontano la storia di un paese - Mercado Central Valencia

Mercado Central: più di 300 banchi presenti

Ma ovviamente, la parte più interessante di questo specifico mercato spagnolo sono gli oltre 300 banchi presenti. Qui si vende davvero di tutto, parlando di generi alimentari e del mondo del cibo.

Questo mercato offre solo prodotti freschi e genuini, tanto che sono veramente pochi i banchi dove poter mangiare in piedi i carissimi assaggini di Jamón tipici degli altri mercati.

Che non sia un posto prettamente turistico lo si può notare dalla presenza di numerosi valenciani con i loro carrelli della spesa a due ruote, quelli che da noi per intenderci sono usati dai più ‘anziani’. Qui questo carrellino è un must, dato che il valenciano non ama usare l’auto, tanto meno per andare a fare la spesa.

Questo spiega perché questo mercato mantenga ancora la genuinità dei suoi prodotti nonostante sia, comunque anch’esso, pieno di stranieri. Il turista che desidera mangiare un prodotto che trova sul banco può dunque cucinarlo da sé oppure, se è fortunato, troverà posto nei vari bistrot interni al mercato.

Inoltre, i ristoranti che si trovano nell’area limitrofa spesso cucinano i prodotti acquistati direttamente al mercato prima dell’apertura, tanto che ogni giorno vantano carne e pesce di differenti varietà. Basta chiedere!

Mercato spagnolo: luoghi tipici che raccontano la storia di un paese - Mercado Central Valencia

I banchi di cibo del Mercado Central: prodotti tipici freschi sempre disponibili

I banchi offrono prodotti freschi di ogni tipo: dal pesce alla carne, dai legumi agli ortaggi, dai formaggi ai latticini vari.

Ma ciò che contraddistingue questo mercato sono le varietà di riso provenienti dalla zona di Valencia: possiamo trovare il riso adatto a preparare una paella così come una tipologia utilizzata per cucinare l’arroz, ossia un riso servito con il caldo, l’equivalente del nostro brodo ma più leggero.

Di tipico troviamo anche i banchi di frutta secca o disidratata (buonissima!) acquistabili a prezzi ridicoli, così come i prodotti da forno sudamericani.

Fate sempre attenzione perché le loro dosi sono parecchio abbondanti: chiedete informazioni e prezzi prima che i vostri prodotti vengano pesati!

Mercato spagnolo: luoghi tipici che raccontano la storia di un paese - Mercado Central Valencia

Questo paradiso culinario resta aperto dal lunedì al sabato, dal mattino fino alle ore 15:00, quando i prodotti freschi iniziano a scarseggiare. Se vi capita, vale la pena fare un salto, che siate turisti o meno!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui